FRANTOIO OLEARIO FELICE BITETTI
CON PASSIONE DAL 1956

La storia della nostra famiglia è una storia d’amore

Amore per la propria terra e per il proprio lavoro. E’ una storia del Sud, che da quattro generazioni si tramanda di padre in figlio, grazie a legami antichi. “Chicco a chicco si raccoglie l’oliva” si diceva tra i contadini di Ginosa, paese della Puglia solcato dalla gravina e affacciato sul Mar Ionio, a due passi da Matera. Oggi questa storia è passata nelle mani di noi figli Rosa e Mario Bitetti che, sotto la guida di nostro padre Felice, seguiamo tutta la filiera, dal singolo chicco alla bottiglia.

NOSTRO PADRE

Felice Bitetti è il nome e cognome di nostro padre, di una persona propositiva, lungimirante, dedita al lavoro e alla famiglia, a quel modo di lavorare professionale e di parola. E’ il nome di un ragazzo giovanissimo che, con coraggio e dedizione, ha abbracciato e portato avanti l’azienda di famiglia. CORAGGIO, ENTUSIASMO, PASSIONE, INIZIARE, crediamo che in queste parole sia racchiuso l’inizio della nostra storia.

LA TRADIZIONE

Il nostro bisnonno ha gettato le basi dei lavori che attualmente svolgiamo, si occupava del commercio di prodotti agricoli maggiormente presenti nell’agro di Ginosa e per cui il nostro territorio è vocato: olive, mandorle, cereali, agrumi. Sul finire degli anni ’50 nostro nonno Mario, insieme ai suoi fratelli, decise di impiantare un frantoio oleario per la trasformazione delle olive in olio, questa iniziativa nasceva dalla voglia di lasciare sul territorio il frutto ultimo del loro lavoro: l’olio, evitando di vendere le olive a commercianti e frantoiani delle zone limitrofe.

Il primo frantoio, impiantato nel cuore di Ginosa, fu successivamente trasferito in via Matera. Nel 1996 l’ultimo trasferimento del nostro frantoio in via Bernalda, dove tuttora è operativo. Qui noi figli, Rosa e Mario, iniziamo sin da piccoli a prendere confidenza con il mondo dell’olio, giocando a nascondino tra i tanti sacchi pieni di olive, ordinatamente disposti nel magazzino del frantoio, così ordinati da creare dei piccoli viottoli a misura di bambino. Nel corso degli anni Felice ha provveduto ad effettuare investimenti nelle strutture e negli impianti. Le antiche presse vengono sostituite da un moderno impianto a ciclo continuo indispensabile al miglioramento qualitativo (organolettico e chimico-fisico) dell’olio extravergine di oliva. L’olio extravergine di oliva qui è prodotto con attenzione scrupolosa, come se ogni bottiglia dovesse finire sulla tavola esigente di Felice, Rosa e Mario, sempre attenti a preservare la naturale genuinità e qualità dell’olio extravergine di oliva, uno dei prodotti più genuini che la natura offre. L’olio extravergine di oliva è ottenuto con l’utilizzo di un semplice impianto di estrazione, per ottenere un ottimo olio non è necessario aggiungere coadiuvanti, conservanti o altro, ma è indispensabile un’attenta cura dell’oliveto, della raccolta, dei tempi e modi di lavorazione, dello stoccaggio e confezionamento.